Nei prossimi giorni Antonio Rancati, coordinatore nazionale del centro studi Cetri-Tires sarà in Sicilia per divulgare il docufilm di Jeremy Rifkin sulla terza rivoluzione industriale . 

Ho sentito gli scienziati dirci che stiamo vivendo la sesta grande estinzione di massa della Terra. Nei prossimi 70 anni potremmo perdere più metà delle specie viventi che ora abitano il Pianeta. Devo dirvelo, questo è davvero spaventoso. Quindi, cosa facciamo?”

A pronunciare queste parole è l’economista statunitense Jeremy Rifikn, guru della sharing economy e teorico della cosiddetta Terza rivoluzione industriale. Sotto l’occhio del regista Eddy Moretti e la produzione di Vice media, la visone di Rifkin è divenuta oggi un film, un lungometraggio in grado di parlare a tutti della grande crisi in atto e degli strumenti con cui affrontarla.

In Italia è il Cetri Tires – il centro studi europeo con sede a Roma e Bruxelles, che segue le attività del professor Rifkin  – ad aver presentato a Roma il docufilm.

Il film presentato in anteprima nella sala stampa della Camera dei Deputati il 9 Febbraio alla presenza di Antonio Rancati e Angelo Consoli , direttore europeo dell’ufficio di Jeremy Rifkin, il quale ha chiarito che: “Il nuovo modello economico di cui parla il prof Rifkin parte da lontano ed è ispirato addirittura al pensiero di Gandhi.

La sua teoria infatti si basa sul concetto gandhiano, esposto già nel 1937, basato sulla negazione della centralità del potere (dalla quale passa quella economica ed energetica) che impone al cittadino di dipendere da qualcuno per il consumo di beni vitali: l’acqua, l’energia e, addirittura, l’aria. Questo concento è il fondamento della terza rivoluzione.”

di seguito un estratto del Docufilm

Pin It on Pinterest

Share This