“Abbiamo a disposizione 635 milioni del cosiddetto fondo Kyoto per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici: scuole, ospedali, impianti sportivi.
Di questi, 250 milioni li abbiamo già impegnati, e spero di arrivare a impegnarli tutti quanti. Il problema è la complessità tecnicistica, perché è necessario dimostrare che l’efficientamento degli edifici sale almeno di due classi energetiche e fa risparmiare almeno il 25% dell’energia. A me piacerebbe, nel dibattito parlamentare al Dl Semplificazioni, ricevere un emendamento per semplificare il passaggio, e rendere ancora più fruibili questi fondi”.
Lo ha detto il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa (M5S), rispondendo alla Camera a una interrogazione della deputata Rossella Muroni (LeU) sull’efficientamento energetico delle scuole. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.