Si torna a parlare di Ecobonus e Sismabonus, l’incentivo che consente ai condomini di ottenere un credito fiscale che può arrivare fino all’85% del valore dei lavori per efficientamento energetico, messa in sicurezza sismica e ammodernamento tecnologico.

La riqualificazione energetica è una delle condizioni necessarie per aderire all’iniziativa di Enel.

Enel X, la divisione che si occupa di servizi energetici avanzati nel Gruppo Enel offre un servizio rivolto a tutti i condomini con più di 8 unità abitative con  riscaldamento centralizzato, interessati a lavori di riqualificazione sulle parti comuni dell’edifici. In Italia sono sono circa 550mila i condomini con più di 8 unità abitative.

Di questi il 73% è stato costruito prima del 1980 e circa il 23% del totale ha uno stato di conservazione mediocre o pessima. Riqualificare la propria unità è quindi importante. Grazie a questo sistema è possibile abbattere i costi di cui si deve far carico il condominio che si limiteranno alla alla sola quota parte non coperta dagli incentivi fiscali.

Enel X diventa per il condominio unico interlocutore, grazie al quale ricevere una molteplicità di servizi che spaziano dalla consulenza energetica e progettazione dell’intervento, alla fornitura di prodotti e servizi, passando dalla realizzazione delle opere civili e supporto alla gestione delle pratiche amministrative fino ad arrivare alla cessione del credito fiscale maturato per gli specifici interventi effettuati.

Pin It on Pinterest

Share This